Bio-Test: dipendenza dalla biologia marina

Avete risposto alle domande del BIO-Test, il test di biologia per i subacquei a cura di Massimo Boyer?

Controllate qui di seguito il vostro profilo in base alle risposte date.

da 0 a 8 Sì: Abiotici
Della biologia marina non ve ne potrebbe fregare di meno. Non avete mai preso in considerazione l’idea di perdere del tempo osservando una stupida lumaca, un verme per voi non è nulla di più di un verme, l’immersione subacquea vi attira per altri motivi, che possono andare dall’abuso di azoto alla catalogazione maniacale di relitti, al piacere di conoscere gente con la vostra stessa passione per essere umidi. Non riuscireste a fingere interesse per un cavalluccio marino in modo convincente nemmeno su questa fosse l’unica opportunità per avviare una relazione con un/una partner bio-dipendente.

da 9 a 16 Sì: Planctonici
State prendendo una brutta direzione: si comincia con le droghe leggere… Dovete ammetterlo, il nudibranchio ha il suo fascino, e siete rimasti colpiti a tal punto dal compagno di immersione che sillabava con sicurezza Syngnathus thyphle che avete comperato Flora e Fauna del Mediterraneo apposta per scoprire di cosa si tratti. Quando anche voi ne saprete pronunciare il nome, cominciate a preoccuparvi. Quando saprete anche scriverlo, allora sarà il momento di rifare il test…

da 17 a 24 Sì: Bentonici
Siete irrimediabilmente dipendenti dalla biologia marina. I Syngnathidae per voi non hanno misteri, siete in grado di riconoscerli e di citarne a memoria i nomi scientifici. Siete ormai capaci di ignorare le richieste di aiuto del compagno di immersione che si è punto con i ricci di mare, e anzi al ritorno in superficie lo rimproverate perché non si disturba la vita marina. La vostra libreria di testi scientifici minaccia di franare sul pavimento.

da 25 a 32 Sì: Parassiti
Avete oltrepassato il punto di non ritorno, e ormai siete pronti alle peggiori abiezioni per coltivare il vostro vizio. Il cavalluccio marino pigmeo dà più gusto se lo trovate da soli in notturna a 60 m. Sareste capacissimi di togliervi la maschera per tentare di aspirare un nudibranchio con una narice, e di iniettarvi direttamente in vena i tubuli di Cuvier di un’oloturia. I vostri animali preferiti sono Sagaminopteron psychedelicum e Histiophryne psychedelica. Non vi spiego cosa sono, arrivati a questo punto della dipendenza dovreste saperlo e probabilmente non ve ne frega più niente. Vi condurranno al più vicino ospedale psichiatrico quando tenterete di accoppiarvi come un verme piatto.

Vuoi un altro test? Sei azoto dipendente?
http://www.scubaportal.it/test-azoto-dipendente.html

È vietata la riproduzione, anche parziale, del testo e delle immagini presenti in questo articolo senza il consenso dell’autore.

Filed Under: Blog

Tags:

About the Author: Fondatore di ScubaPortal.it, ScubaFoto.it, ScubaShop.it, Poverosub.com, ScubaZone.it e altri siti legati al mondo sommerso e non solo. Sub appassionato, sub per scelta, sub per amore del mare, sub come tanti. http://www.daturi.com

RSSCommenti (5)

Lasciaci un tuo commento | Trackback URL

  1. claudio scrive:

    E’ da morire! e certo che i pigmei vivono sulle gorgonie!
    E a quelli che non hanno sviluppato dipendenza: leucas, leucas, e pure rhincodon, tiè!

  2. Tiziana Bartoli scrive:

    Risultato: PARASSITA
    Bellissimo…………..

  3. PagaNello scrive:

    Planctonico… Forse mi salvo, mà se vedete che peggioro, non salvatemi!!

  4. Davide scrive:

    Anche io planctonico. E per un pelo.
    Ecco che un singolo punto può dare la vita!

  5. Pensandoci bene, mi trovo a mio agio, come bentonico, ad un paio di punti dal parassita. :-)))

Scrivici cosa pensi di questo articolo




*