ScubaZone n. 31

pubblicato in: Blog, featured, Magazine | 1

ScubaZone: da 5 anni il vostro magazine di subacquea e lifestyle. 

cover 31

Scubazone n. 31 è disponibile, per tutti e gratuitamente. Pronto da scaricare e salvare sul vostro computer/tablet, per leggerlo con calma quando vorrete, oppure da leggere on line.

Buona lettura a tutti!

 

 

Sommario di ScubaZone Magazine n.31

  • from the desk. Ci vediamo al 25esimo EUDI show di Marco Daturi
  • bio:The passage again di Massimo Boyer
  • bio:Bernardo e f.lli, polizia dei fondali di Francesco Turano
  • dive destinations:Crociera sub o uscite giornaliere? di Ornella Ditel
  • immersioni: Frammenti di storia di Alessandro Pagano
  • immersioni: Il relitto di un BPY Catalina di Sabrina Belloni
  • travelzone: Raja Ampat, la laguna incantata di Marco Montaldo
  • travelzone: Komodo
  • travelzone: Alla ricerca delle mante con Albatros Top Boat
  • news: Concorso internazionale di fotografia subacquea “Abissi – Città di Venezia di Davide Barzazzi
  • news: Tour Tribord 2016 di Massimo Boyer
  • tecnica: Respirare come un subacqueo di Simon Pridmore
  • safari fotosub: Il campionato italiano di safari fotosub, Bonassola 2016 di Gianpiero Liguori
  • Photosub Training: Nuova Fix Neo 1500 DX SWRII: la focus light definitiva di Marcello Di Francesco
  • Photosub Training: Taratura fine dell’autofocus di Cristian Umili
  • UWP – underwater photographers: Greg Lecoeur di Giorgio Cavallaro
  • Legal Zone: Fotografie d’autore di Francesca Zambonin
  • health zone: Germofobia? – Pensiamoci di Caren Liebscher
  • attrezzatura: NX Project. I nuovi GAV tecnici di XDeep
  • attrezzatura: Scubaportal marketplace
  • diving center: Atlantis Gozo di Marco Daturi
  • book zone: Come è profondo il mare di Massimo Boyer
  • condividi la tua vita da sub
  • fuori curva: io sono il mare di Claudio Di Manao
  • comics zone: D.D.di Beatrice Mantovani

Consigli: se scaricate il file su computer vi consigliamo di salvarlo sul Desktop. Potete cliccare col tasto destro e poi salvare l’oggetto. In alternativa cliccate il link e salvatelo dopo. Se invece state utilizzando un tablet vi consigliamo l’apertura con iBook o programma simile. Altri consigli

 

Una Risposta

  1. Cesare
    |

    Grazie, interessante.

Lascia una risposta


*