Cavern diver: attitudine alle immersioni

pubblicato in: News | 0

Il subacqueo che desideri incominciare a immergersi in un ambiente di caverne, sarà animato dalla speranza di intraprendere magnifiche esperienze, ma deve approcciarsi a questa disciplina con un senso di maggiore consapevolezza rispetto alle immersioni ricreative, impegnandosi al fine di migliorare le proprie capacità tecniche e addestrative per gestirle in piena sicurezza. Quando ciò sarà ottenuto, ogni immersione di questo tipo sarà un’esperienza piacevole e indimenticabile.

grotta

Le immersioni in caverna rappresentano il primo importante passo verso la disciplina tecnica denominata in inglese Cave Diving. Chi desideri proseguire nell’addestramento, dopo aver ricevuto un formazione iniziale, potrà frequentare in un secondo momento i corsi Overhead Environment Diver per un primo adattamento agli ambienti ostruiti, per continuare con il Introductory Cave Diver, il Cave Diver ed infine il Technical Cave Diver che porteranno ad una padronanza completa nella penetrazione avanzata in grotta. Gli appassionati di ambienti ostruiti potranno anche scegliere il corso Mine Diver, cioè l’immersione in miniere allagate, che però a differenza delle grotte non sono ambienti naturali, bensì creati dall’uomo e hanno bisogno di differenti accorgimenti e precauzioni.

 

CAVERN E CAVE: DIFFERENZE

Cosa s’intende per caverna e grotta? La zona in cui penetra la luce del sole in una grotta è detta caverna. Quest’ultima pertanto non è un tipo di grotta, bensì una parte della grotta, in molti casi quella adiacente all’entrata.

Leggi l’articolo completo su ScubaZone 55

Lascia una risposta


*