Filippine, conoscerle meglio per apprezzarle di più. Anche in estate

pubblicato in: News | 0

Per decidere quando e dove andare é bene valutare a fondo il clima: le stagioni, infatti, non si suddividono come in Europa (primavera, estate, autunno, inverno), piuttosto, fra le diverse aree del Paese.

 

filippine

A Nord (principalmente l’isola di Luzon dove si trova anche la capitale Manila) la stagione asciutta va da inizio Novembre a Giugno: le piogge vanno via via diradandosi finché, soprattutto durante la seconda parte della stagione (Febbraio/Giugno), si può verificare solo qualche improvvisa precipitazione, intensa ma breve, con un piacevole effetto rinfrescante sui picchi di caldo. La stagione piovosa é, talvolta, soggetta a tifoni.

Capitolo a parte, nel nord delle Filippine, occupano le località di Legaspi e Donsol TOP destinations per gli squali balena: i mesi più piovosi sono da novembre a gennaio mentre quelli ideali sono da febbraio a giugno.

Al Centro (il gruppo delle isole Visayas) il clima è generalmente favorevole durante tutto l’anno tanto che é meno evidente la differenza fra stagione secca ed umida. Le precipitazioni, 1.350 mm l’anno soltanto, non possono essere riferite ad uno specifico periodo ma sono distribuite lungo tutto l’arco dell’anno. Durante i mesi estivi, in alcune località, la maggiore presenza di vento, consente di percepire temperature inferiori a quelle reali ma le acque tendono ad incresparsi.

Menzione particolare merita Tubbataha Reef: raggiungibile solamente in crociera durante i mesi di meteo migliore: esattamente nel pieno della stagione secca e con calma di vento da marzo a giugno.

Il Sud si trova al confine tra la zona dal clima tropicale e quella dal clima equatoriale: cadono circa 2.000 mm di pioggia nell’arco dell’anno senza una detta dicotomia fra la stagione secca e quella umida. Tra dicembre e marzo, comunque, le precipitazioni diminuiscono attorno ai 90/115 mm al mese.

Leggete l’articolo completo su scubazone 46

Lascia una risposta


*