Immersione al Delfino bianco

Questa è la storia di un fine settimana molto particolare, organizzato con il giusto gruppetto di amici. Dopo una settimana di lavoro pensare di potersi tuffare in un’avventura speciale aiuta a staccare la mente dai problemi lavorativi e lo stacco è totale non appena ci si apre la vista sulle valli innevate dei colli piemontesi.

Dopo una salita di circa 40 minuti di motoslitta da Bousson si giunge a un rifugio nascosto nella natura della Alta Val di Susa, zona famosa per le Olimpiadi Invernali. Il nostro rifugio è in realtà lontano qualche chilometro dalle stazioni sciistiche ed è raggiungibile solo a piedi con ciaspole o sci da alpinismo o in motoslitta, come abbiamo fatto noi, una ventina di avventurieri in cerca di relax, avventura e tranquillità.

Durante il tragitto incontriamo pochi sciatori che restano sorpresi e incuriositi dal nostro equipaggiamento subacqueo apparentemente fuori luogo: qualcuno di noi ha infatti voluto portare le pinne, nonostante tutta l’attrezzatura sia già al rifugio… e qualcuno le ha volute indossare in motoslitta!

Giungiamo al nostro rifugio in tardo pomeriggio e facciamo giusto in tempo a goderci uno splendido tramonto per poi cominciare nel modo migliore: una bella cena in compagnia per quattro chiacchiere che si prolungano fino a notte. La mattina giunge presto e fuori dal rifugio, tra la neve, solo le nostre motoslitte, ad aspettarci.

L’articolo completo è su ScubaZone 59

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*