Immersione nel torrente Astico, Contrà Pria, Comune di Arsiero

pubblicato in: News | 0

Il placido e talvolta irruento torrente Astico, nasce nella regione del Trentino, tra le montagne del “Sommo Alto” e “Plant” e raggiunge l’alta provincia di Vicenza, finendo il suo percorso in pianura, nel fiume Tesina, poco distante del capoluogo vicentino, per disperdersi nella vasta rete di affluenti che alimentano la grande laguna veneta.

torrente

Durante il suo percorso, eccolo “tagliare” con la sua forza perseverante, le enormi formazioni rocciose che ostacolano il suo viaggio, presso la località meglio nota come “Contrà Pria”: un pugno di casette arroccate sul ciglio del torrente.

Questo piccolo e pittoresco borgo nei pressi del Comune di Arsiero, era già attraversato nel medioevo da una via di collegamento che portava verso Trento, lo testimonia la presenza del “Torrione di Pedescala”, eretto a difesa della valle e forse come torre di segnalazione in caso di attacco nemico.

Questa testimonianza del passato si erge oltre l’argine dell’Astico, posta in alto su di uno sperone di roccia, in allineamento visivo con il castello di Velo d’Astico, altro paese posto più a valle di Arsiero.

Ma torniamo al nostro sito di immersione.

Il fiume arriva e solca la roccia creando un mini canyon, che zigzagando tra pareti strapiombanti in tre distinte zone, riempie le ampie conche immerse nel verde lussureggiante, sul cui fondo si trovano cumuli di ghiaia che danno vita a piccole lagune dall’acqua gelida color smeraldo, ma che talvolta mutano a causa delle ribollenti piene invernali.

L’articolo completo è su ScubaZone 55

 

Lascia una risposta


*