In viaggio con Ross

pubblicato in: Blog | 6

Parte 2: A piedi nudi sull’isola …

Eccomi qua!

Inutile dire quanto sia stato difficile lasciare Max e salire sul treno che mi portava via… Dovrei essere abituata alle partenze, e invece …

Per fortuna andavo verso casa dove Mamma & Papà erano pronti ad accogliere la loro “bambina” … eh si, tornare a casa è come fare un salto indietro nel tempo! Una settimana di tempo per fare la valigia con tutta l’attrezzatura e per avere tutte le raccomandazioni e l’incoraggiamento necessario da parte di amici e parenti e poi … trasferimento in aereoporto! Questo compito spetta sempre al Papy e difatti, visto che siamo dei teneroni, quando arriva il momento di salutarci difficilmente tratteniamo le lacrime, ma questa volta c’era anche Sandra. Compagna di studi e avventure, se per me si può dire che sto sempre con la testa sott’acqua, lei sta con la testa tra le nuvole essendo un assistente di volo! La sua presenza ha risollevato gli animi e la partenza è stata un po’ più rilassata. Certo voi direte “ma vai alle Maldive, che c’è da preoccuparsi!”, ma alla fine andarci da soli e stare via così tanto tempo fa sempre un po’ paura! Se la partenza è stata rilassata non si può certo dire lo stesso per l’arrivo. La voce del pilota che avvisa l’inizio della fase di discesa mi sveglia e un po’ assonnata sbircio fuori dal finestrino … è tutto azzurro e il cielo è pieno di nuvolette bianche … aspetto con il fiato sospeso perché so che sono lì sotto da qualche parte e d’un tratto … eccole là, le Maldive!! Tra le nuvole facevano capolino bellissimi isolotti formati dal lento crescere dei coralli e dal flusso delle correnti marine. Avevo le lacrime agli occhi e pensavo che quello che c’era davanti a me era ciò che da sempre colora il sogno di tante persone …

... un Dhoni all'orizzonte

… mentre io fantasticavo tra me e me i piloti erano tutti intenti e  concentrati a portare l’aereo in allineamento con la pista d’atterraggio che da lassù sembra davvero piccolissima! All’aereoporto mi aspetta Giovanni del TGI Diving (www.tgimaldives.com/alimatha) che durante il trasferimento ad Alimathà inizia a spiegarmi un po’ come funziona la vita sull’isola! Una volta arrivati c’è solo una cosa da fare: togliere le scarpe e abbandonarsi a quella sensazione di leggerezza che pervade tutto il nostro corpo … credo che non ci sia metodo migliore per incanalare tutta l’energia della natura che ci circonda e sentirsi parte di essa! E com’è l’isola!? Un paradiso … le barche variopinte in lontantanza, il mare azzurro che accarezza quella preziosa polvere corallina, soffice e bianchissima e poi le  palme che dolcemente ondeggiano sopra le nostre teste … respira, respira profondamente e sono sicura che per un istante anche tu lo senti, il Mare …

la vista dal Diving center

E dopo questo momento di pace … torniamo al lavoro! Ci sono un sacco di procedure e meccanismi che devo imparare e che fanno si che il TGI Diving Alimathà sia superorganizzato per accogliere subacquei (e non) di ogni tipo! Per ora mi fermo qui e ringrazio tutti voi che mi seguite con tanto entusiasmo. La prossima volta vi prometto che … mettiamo la testa sott’acqua!

6 Risposte

  1. Walter e Rita
    |

    Vaiiii!!!!!!! Ci hai riportato indietro nel tempo….settembre 82…..ricapitiamo negli stessi luoghi….li’ è cominciata la nostra storia….un bacio.

  2. Rosangela Belloni
    |

    un ulteriore “in bocca al lupo” per il vero inizio dell’avventura!
    tienici sempre informati..siamo con te!
    rosi e giacomo

  3. LIVIANA
    |

    …………………………….che bello sentirti così carica!!!!!Hai tutte le ragioni per esserlo,anche se lontana da Max.
    Ti parlo per esperienza personale,so cosa significhi essere in un luogo meraviglioso e non poterlo condividere con la persona che ami….ma aspetta! porta pazienza e presto,molto presto arriverà!!
    Ricorda che le nostre personali esperienze di vita,positive e non,ci fanno crescere e ci aiutano a superare i momenti di sconforto,le delusioni e le avversità .Ma ci fanno apprezzare tutti quei piccoli momenti e piaceri che troviamo nel nostro cammino…
    Max non aspetta altro che partire e raggiungerti…….
    Ti porterà un nostro sincero e affettuoso abbraccio…..
    Sii serena e goditi questa esperienza…noi cercheremo di condividerla con te attraverso i tuoi racconti e le foto.
    Un abbraccio telematico da
    Livian Alfio Giulia …William

  4. Antonello
    |

    Ciao Rossi complimenti per il Blog e per la tua voglia di scoprire il mondo :)
    In bocca la lupo e goditi quei bellissimi fondali, ti abbraccio forte

    PS…un caro saluto anche a Max.. che è rimasto a casa :)

  5. Carlos Viveiros (Pippo)
    |

    Muito bonito e parabens pelo blog.Boa Sorte.Comprimentos meus e da Catia.BJS.

  6. Fratellone
    |

    Che meraviglia, mamma mia…mi ricordano Mauritius ed il Madagascar. Ti auguro sempre ogni bene…so che farai grandi cose!!! :* Ti abbraccio forte!

    tuo Fratellone

Lascia una risposta


*