Incontri fotografici

pubblicato in: News | 0

Chi va sott’acqua a fotografare cerca sempre dei bei soggetti. Secondo dove va spesso sa in anticipo cosa potrà trovare. Addirittura si organizzano viaggi per andare ad incontrare e a fotografare un soggetto particolare; altre volte invece l’incontro avviene in modo casuale e inaspettato.

_CUM3550r

Viaggio specifico:

organizzare un viaggio specifico semmai accompagnato da un master fotografo permette di tornare a casa con delle ottime fotografie di ciò che desideravamo incontrare, perché l’organizzazione del viaggio (spostamenti, mezzi, strutture d’appoggio) è stata studiata per poter essere al momento giusto nel posto giusto. C’è da dire che per alcuni soggetti è più facile avere la certezza dell’incontro per altri invece pur con tutti i supporti potrebbe succedere di non incontrare i soggetti ricercati per ogni uscita. Il mare è sconfinato e ricordiamoci che si ha a che fare sempre con animali selvatici, con un loro modo di comportarsi che spesso non è così prevedibile, magari in ambienti dove le condizioni meteo non permetteranno di immergersi tutti i giorni. Cose che potrebbero succedere se ci organizziamo per andare ad incontrare lo squalo elefante in Scozia oppure le orche in Norvegia o il dugongo in Egitto.

 

Per altri tipi di sggetti invece l’incontro è praticamente assicurato, come per esempio se programmiamo di andare a vedere i lamantini in Florida oppure i pesci trombetta nello stretto di Messina. Al massimo in questi casi il dubbio è sulla quantità di animali che vedremo.

Articolo completo su ScubaZone 54

Lascia una risposta


*