Intervista a Stefano Claut, atleta del Garmin Spearfishing Team

pubblicato in: News | 0

Salve, sono un atleta del team Omer-Sporasub e della società nautica Grignano di Trieste che gareggia ormai da 20 anni nel settore della pesca in apnea con gli ultimi 8 anni di permanenza nella nazionale. Il mio amore per il mare e per l’avventura mi spinge spesso a trasferte inimmaginabili per praticare questo sport in scenari dove posso allenarmi in cerca soprattutto di acqua limpida e della profondità.

Due volte medaglia di bronzo Coni al valore atletico e 1 medaglia d’argento Coni al valore atletico con la nazionale.

WhatsApp Image 2018-10-01 at 11.44.05(3)

I risultati più importanti : Vicecampione italiano, campione italiano per società, Vicecampione del mondo a Squadre a Syros in Grecia, ottavo e quarto posto individuale all’Europeo di Cadice e Lussino, terzo a squadre all’Europeo di Lussino,  tre volte consecutive vincitore con la nazionale italiana del Trofeo della città di Rovigno, primo al Trofeo Dive in a Zara sempre come squadra nazionale.

Appartieni al Garmin Spearfishing Team: cosa significa esattamente?

Faccio parte di un team nato allo scopo di promuovere e testare gli strumenti Garmin proponendo modifiche ed osservazioni per ottimizzare le caratteristiche già ottimali di questi strumenti.

Esco in mare tutto l’anno e ho quindi modo di utilizzare gli strumenti in condizioni estreme come nel mio Golfo di Trieste dove le temperature invernali sono molto rigide. Questo inverno ad esempio mi è capitato anche di uscire in mare con la neve come è capitato in passato con le lunghe trasferte di preparazione della gara di Rovigno che si svolge in febbraio.

L’articolo completo è su Scubazone n. 43

Lascia una risposta


*