La danza delle mante alle Maldive

pubblicato in: News | 0

Capita sempre più spesso, attorno al mondo, di avere l’opportunità di osservare da vicino questi splendidi pesci cartilaginei.

mante

 

Di solito siamo accompagnati dalle guide in un manta point dove siamo istruiti a non muoverci troppo, a non andare incontro agli animali in linea diretta, soprattutto a lasciare loro libertà di accesso a una certa formazione di corallo a cui le mante si avvicinano per farsi pulire. Il comportamento delle mante, che ciclicamente si presentano all’appuntamento con i piccoli pesci del reef capaci di tenerle pulite dai parassiti che possono aver raccolto durante le loro scorribande oceaniche, è un magnifico esempio di come la fotografia subacquea cerchi e trovi in continuazione dei punti di contatto con la biologia marina, e le due discipline amino viaggiare a braccetto.

Si è conclusa da poco la prima spedizione dei viaggi naturalistici di Massimo Boyer 2017, una crocera alle Maldive nel corso della quale sono stati visitati gli atolli di Male sud, Felidhoo, Meemu e Thaa. I viaggi naturalistici sono organizzati da Kudalaut, Nosytour e la Compagnia del Mar Rosso, con la collaborazione di Zeropixel,e con un occhio alle grandi esplorazioni dei naturalisti dell’800: Il sottoscritto accompagna il gruppo cercando di allietarne le serate con chiacchierate amichevoli a metà tra la biologia e la fotografia subacquea.

L’articolo completo è solo su ScubaZone n. 32

 

Lascia una risposta


*