La nave del Congo silurata

pubblicato in: News | 0

Allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale la nave fu adibita dall’ammiragliato britannico al trasporto truppe. Da maggio 1940 a dicembre 1944 trasportò oltre 120.000 uomini navigando per 219.949 miglia, fino alla notte di Natale del 1944.

nave del congo

Il 24 dicembre 1944 alle 9.00 la Leopoldville salpò da Southampton diretta a Cherbourg, a bordo 2.235 fanti americani, mobilizzati per fermare l’avanzata di Von Runstedt nelle Ardenne. Partirono contro una brezza gelida da sudovest. Avvicinarono la costa francese navigando a zig-zag, su ordine del Capitano Charles Limbor, ma questo non permise loro di evitare l’agguato dell’U-boot U-486, quando ormai erano a sole 5 miglia dal porto di Cherbourg. Il sommergibile tedesco, capitanato da Obit Gerhard Meyer, la silurò sul lato di dritta.

L’SOS fu immediato e molte navi accorsero al salvataggio, incontrando difficoltà nell’accostare anche per la presenza di un campo minato. Il cacciatorpediniere britannico Brilliant aveva accostato per accogliere i soldati, ma saltando troppo presto o troppo tardi molti finirono per cadere nell’acqua gelida tra le due navi. Il bilancio finale fu di 763 morti.

L’articolo completo è su Scubazone n. 43

Lascia una risposta


*