Moyo, l’isola delle cascate

pubblicato in: News | 0

Cri Ad Octopus garden, avvistiamo un simpatico gruppo di delfini prima di sprofondare a 32m nelle nubi di unicorni lisci, fucilieri, farfalla, che sembrano caderci intorno come neve. Sul bel fondale pullulante di vita non manchiamo il consueto squalo pinna bianca e un serpentone di 2m. Sting ray hill, a 26m, si connota, altrettanto, per i fitti sciami di pesci di barriera e per la presenza di una grossa tartaruga e di un pinna nera.

moyo

Gigi La parete di Takat Sagele, a 31m, con la sua suggestiva penombra, è un palcoscenico in cui si succedono un balestra pagliaccio, tra le gorgonie violette, con i suoi buffi contrasti, un porcospino gigante che si libra nella corrente, una schiera di Lutjanidi che passano veloci con le loro iridescenze, barracuda, Carangi dai riflessi blu e dorati, razze e… un pinna bianca!

L’articolo completo è su Scubazone 44

Lascia una risposta


*