Nuovi aggiuntivi grandangolari per compatte da Weefine

pubblicato in: News | 0

La fotocamera compatta ha già un obiettivo grandangolare, perché vi sarebbe necessità di un altro?

 

WF-L02 Weefine

Questo perché l’ obiettivo perderà il 1/3 del suo campo visivo quando sott’acqua  si trova dietro un oblò piatto  a causa della rifrazione dell’acqua, eliminando così la sua capacità grandangolare.

Quando si riprende con l’aggiuntivo grandangolare, si usa sempre l’obiettivo con il campo visivo più ampio. Ciò consentirà alla fotocamera compatta di acquisire composizioni in stile SLR di soggetti e di scene di grandi dimensioni.

L’aggiuntivo grandangolare consente di avvicinarsi al soggetto eliminando la massa d’acqua tra il soggetto stesso e l’obiettivo per riprese più nitide e dettagliate.
Gli obiettivi aggiuntivi economici di solito non hanno un campo visivo molto ampio e potrebbero non essere nitidi o avere aberrazioni cromatiche e angoli con distorsioni.

Esistono 3 diversi tipi di obiettivi esterni grandangolari.

1. Cupola correttiva
Questa soluzione offre il minor campo visivo di qualsiasi obiettivo in questa categoria. Una lente a cupola correttiva ripristinerà il campo visivo nativo della fotocamera compensando il campo visivo perso a causa della rifrazione dell’acqua.

Es. ob. equivalente  formato 35mm

Ob. 28mm:  angolo di ripresa  in aria 75° – in acqua  50°  circa

Ob. 24mm:  angolo di ripresa in aria  84° –  in acqua 56°  circa

2. Lente di conversione grandangolare senza cupola

Questi obiettivi di conversione con frontale piano, generalmente allargano il campo visivo dell’obiettivo della fotocamera sino a circa 100° ma soffrono spesso di riflessi passivi.

3. Lente di conversione grandangolare con cupola
Le lenti aggiuntive a cupola possono espandere il campo visivo da 130 a 165 gradi. La cupola annullerà l’effetto restringente della rifrazione, conferendo all’obiettivo un angolo di copertura  superiore. Questa categoria è la migliore scelta per gli obiettivi grandangolari bagnati, in quanto realizzano il più ampio campo visivo possibile.
Leggete il resto su Scubazone n. 40

Lascia una risposta


*