Parlare sott’acqua

pubblicato in: News | 0

Per ragioni di sicurezza, ma anche per divertirci di più, sott’acqua si comunica, ci si scambiano notizie e informazioni. Potemmo aver bisogno di segnalare che sta passando un delfino, oppure che vogliamo risalire, o che siamo ‘in riserva’ con l’aria. E come si fa con un erogatore in bocca?

Talking-underwater_Bannerweb2560x1120

Alcuni professionisti della subacquea usano le cosiddette maschere ‘granfacciale’. Sono delle maschere speciali che includono anche la bocca e permettono alle labbra di rimanere libere dal boccaglio dell’erogatore. Alcune possono essere dotate di microfono e trasmettitore, e di un auricolare che consente di udire sott’acqua, ma non è né una soluzione diffusa né a portata di mano. La maggior parte dei subacquei comunica benissimo sott’acqua usando le mani.

Si usa una specie di alfabeto muto, che se impiegato con fantasia può essere molto efficace e divertente. I segnali sono molti, ne elenchiamo solo alcuni per dare un’idea di come si fa.

Il primo segnale che imparano i subacquei è l’OK, ovvero: tutto bene. Si fa formando un cerchietto con indice e pollice.

Il contrario dell’OK è il segnale di ‘Qualcosa non va’.  Si fa aprendo la mano con il palmo verso il basso e le dita ben distese, poi si fa oscillare la mano da destra a sinistra a polso fermo. Il subacqueo dopo aver dato il segnale di ‘Qualcosa non va’ è tenuto a indicare l’area del problema puntandolo col dito indice, per esempio l’orecchio se sentite fastidio.

 

Il segnale sul quale nascono le più grandi discussioni e fraintendimenti è il segnale di ‘Andiamo su’. Si fa col pollice su, come sull’icona ‘mi piace’. Spesso i subacquei alle prime armi se ne dimenticano. Attenzione a usare questo segnale correttamente col vostro compagno o istruttore, potreste ritrovarvi in barca anche se sott’acqua vi stavate divertendo un sacco!

 

‘Scendiamo’ invece si fa con il ‘non mi piace’, ovvero col pollice verso il basso. Anche qui attenzione a non confondere il mare con i Social Network…

L’articolo completo è su ScubaZone 58

Lascia una risposta


*