ScubaZone n. 27

pubblicato in: featured, Magazine | 0

ScubaZone: la subacquea raccontata da chi la vive. 

cover

Scubazone n. 27 è disponibile per tutti, da scaricare e salvare sul vostro computer/tablet, per leggerlo con calma quando vorrete, o da sfogliare on line.

Buona lettura a tutti!

Sommario del numero 27

  • from the desk. su Scubaportal il Marketplace della subacquea di Marco Daturi
  • bio: Sudan, non solo squali di Massimo Boyer
  • Bio: Vermi col ciuffo di Francesco Turano
  • dive destinations: Le variegate sabbie dell’Oman di Cristina Ferrari e Luigi Del Corona
  • dive destinations: Maldive Estive  di Marta Giachini
  • immersioni: Donne e subacquea di Ornella Ditel
  • immersioni: Gli incontri di capo Noli di Paolo Fossati
  • immersioni: Hotel Rex di Donatella Moica
  • news: Affondamento volontario dei relitti di Francesca Frisone
  • news: Online il nuovo sito Passione Snorkeling di Donatella Moica
  • news: Nauticam Demo Days 2016
  • safari fotosub: Intervista a due pluricampioni italiani di Gianpiero Liguori
  • photosub training: Obiettivo invertito di Cristian Umili
  • UWP – underwater photographers: Daniel Botelho di Giorgio Cavallaro
  • legal zone: Aree Marine Protette: l’ignoranza dei confini non scusa  di Francesca Zambonin
  • archeo zone: l’archeologia subacquea dalla passione alla professione di Ivan Lucherini
  • health zone: oltre i limiti ricreastivi di Miroslaw Rozloznik e Peter Buzacott
  • attrezzatura: le mute monopezzo di Tribord, Subea 5,5 mm di Massimo Boyer
  • attrezzatura: finclips di Marco Daturi
  • diving center: Mister Jump,Ustica di Alessandro Ruju
  • VID: Alessia Zecchini, campionessa di Apnea Intervista di Massimo Boyer
  • book zone: Come è profondo il mare di Massimo Boyer
  • comics zone: N.D.D. di Beatrice Mantovani

Consigli: se scaricate il file su computer vi consigliamo di salvarlo sul Desktop. Potete cliccare col tasto destro e poi salvare l’oggetto. In alternativa cliccate il link e salvatelo dopo. Se invece state utilizzando un tablet vi consigliamo l’apertura con iBook o programma simile. Altri consigli

Lascia una risposta


*