Le bolle di Ornella

pubblicato in: News | 0

Come cambieranno i comportamenti dei subacquei nel post Covid-19?

Molti di noi in questi mesi si sono chiesti come cambierà il mondo nei prossimi anni.

In questo primo numero della mia rubrica mi piace proporre ai lettori la stessa questione, pensando esclusivamente alla comunità di noi subacquei.

covid-19

Tentare di delineare scenari futuri non è facile in nessun settore, ma lo  è ancora di più nel settore dei viaggi e del turismo, a cui la subacquea è legata da un legame indissolubile. Per cercare di rispondere all’incertezza ho coinvolto amici e clienti Zeropixel legati al mondo della subacquea, che come noi non solo osservano attentamente gli sviluppi della situazione, ma si preparano a gestirla.

 

Attrezzatura sub

Per chi la noleggia le preoccupazioni non mancano. Come assicurarsi che dopo ogni utilizzo venga sanificata per bene?

“Bisognerebbe pensare a protocolli igienici ben precisi, supportati da studi di fattibilità e test su scala internazionale”.

Già perché soprattutto in vacanza, spesso i sub decidono di noleggiare l’attrezzatura e viaggiare più leggeri.

“Noi produttori di attrezzatura ci aspettiamo un incremento nella vendita di erogatori e GAV nella fascia di appassionati con maggior potere d’acquisto. Un altro possibile scenario è un possibile aumento di interesse per l’attrezzatura da apnea, un’attività che comporta meno rischi dal punto di vista igienico”.

Il seguito è su Scubazone51

Lascia una risposta


*