Sea Art

pubblicato in: News | 0

Vai a: Navigazione, cerca

L’Astrattismo è un’esperienza artistica nata nei primi anni del XX secolo. Il termine indica quelle opere pittoriche e plastiche che esulano dalla rappresentazione oggettiva della realtà.

L’astrattismo nasce dalla scelta degli artisti di negare la rappresentazione della realtà per esaltare i propri sentimenti attraverso forme, linee e colori. Con il termine “astrattismo” vengono quindi spesso designate tutte le forme di espressione artistica visuale non figurative, dove non vi siano appigli che consentano di ricondurre l’immagine dipinta ad una qualsiasi rappresentazione della realtà”.

7 copia

In fondo anche nella fotografia subacquea, in un certo modo, possiamo ricercare forme di una sorta di “astrattismo”, possiamo quindi avvalerci delle infinite possibilità che ci offre il Sesto Continente per realizzare immagini le cui basi si individuano in forme, colori e armonie che sono caratteristiche dei dettagli di organismi o animali marini; di associazioni tra forme di vita o più semplicemente possono essere individuate nelle incredibili ed infinite geometrie che sono una costante nella vita sottomarina.

E quindi anche il fotosub potrà esprimere la propria creatività grafico – cromatica e realizzare fotografie insolite ed interessanti e perché no, qualche volta anche un po’… “misteriose”; naturalmente, anche in questo tipo di riprese, rigore e pulizia dovranno essere gli elementi basilari per la costruzione di una immagine corretta.

Occorre ovviamente entrare in un certo tipo di mentalità, senza naturalmente dimenticare tutto quanto si è appreso nelle esperienze precedenti e cimentarsi in una nuova ricerca, volta ad esaltare la nostra capacità di cogliere dettagli e sfumature, di “captare” mix e nuances di colori e di interpretare grafiche e geometrie; questo “modus fotografandi” viene in genere definito “SEA ART”.

L’articolo completo è su ScubaZone 57

Lascia una risposta


*